COMUNE

Trapani, in bilico il futuro della biblioteca Fardelliana

di

TRAPANI. La biblioteca Fardelliana è a rischio. Nelle casse comunali, dopo le variazioni di bilancio approvate dal consiglio comunale nell’ultima seduta, sono rimasti 110 mila euro. «Cifra – è il grido d’allarme del sindaco Vito Damiano – che ci consentirà di pagare gli stipendi per i primi due mesi del prossimo anno. E poi, non avendo altre somme a disposizione, dovremo sperare in qualche finanziamento».

Sono 16 i dipendenti della biblioteca Fardelliana, struttura che venne inaugurata nel 1830 e che oggi vanta oltre 180 mila volumi cui si aggiungono 400 manoscritti, 120 preziosi incunaboli, 693 cinquecentine ed ancora, preziose stampe fra cui quelle del Piranesi e gli Atti del Senato dal 1300 al 1799.

Un vero e proprio patrimonio che colloca la biblioteca trapanese tra le più importanti della Sicilia dopo quelle di Palermo, Catania e Messina.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X