TRIBUNALE

«Abusava della figlia», condannato a 12 anni di carcere un castellammarese

di

CASTELLAMMARE. "Violenza sessuale pluriaggravata e continuata"nei confronti della figlia, all' epoca quindicenne. Per queste accuse, un uomo di Castellammare del Golfo, B.A., quarantaseienne, nullafacente, è stato condannato a 12 anni di reclusione, al termine di un processo che si è svolto davanti al giudice per le udienze preliminari di Trapani, Emanuele Cersosimo.

L' imputato, che è stato giudicato con il rito abbreviato, beneficiando del previsto sconto di pena, ha avuto inflitte, oltre a quella detentiva, anche le pene accessorie (compreso il divieto, per 2 anni, dopo l' espiazione della pena, di avvinarsi a luoghi abitualmente frequentati da minori) ed è stato condannato a risarcire dei danni (la quantificazione è stata demandata in sede civile) la moglie e la figlia che si erano costituite parte civile, assistite dall' avvocato Ernesto Leone.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X