IL CASO

Castellammare, ostie rubate in chiesa: allarme sette sataniche

di

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Prendere l'ostia in mano ed allontanarsi senza consumarla per celebrare riti satanici o, come sostengono alcuni, anche per rivenderla, a caro prezzo, a chi demanda insospettabili nelle chiese così da appropriarsi del «corpo di Cristo».

D'altronde i furti di ostie dai tabernacoli non sono una novità. Un'ostia consacrata sarebbe pagata da 50 a 150 euro. Ostie trafugate, riti davanti a chiese in altura, nei pressi del cimitero, in case private. Cittadini che chiedono la benedizione delle abitazioni. Per officiare una messa nera l'ostia consacrata è un elemento essenziale come la croce rovesciata.

Succede domenica in chiesa. «Il Corpo di Cristo»: l'uomo presente nella chiesa di santa Rita prende l'ostia in mano poi si allontana.

Padre Boniface, 38 anni, ammette: «Ho pensato che avrebbero utilizzato l'ostia per delle messe nere. Ho trattenuto l'uomo e poi con l'intervento degli altri fedeli ha lasciato l'ostia consacrata che tratteneva in mano che io ho consumato».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X