BENI CULTURALI

Trapani, l'orologio del '700 «riparte» dopo 150 anni

di
beni culturali, orologio, Trapani, Cultura
L'orologio di Palazzo Ferro

TRAPANI. Per centocinquanta anni è rimasto inattivo senza che ci potessero essere le soluzioni opportune per farlo ripartire. Poi, però, la strada giusta è stata trovata e l'antico orologio di Palazzo Ferro, sotto il quale spiccano i versi latini «pro me et patria», è tornato a scandire ore e minuti, mostrando tutto il suo splendore alla città.

Questa opera è stata possibile grazie all'iniziativa dell' associazione Tempo Reale, presieduta da Danilo Gianformaggio, e alla sponsorizzazione della casa orologiera svizzera Hamilton. Ieri mattina la presentazione ufficiale del restauro che ha avuto come location l'androne di Palazzo Ferro che, in via del tutto eccezionale, è stato aperto al pubblico per l' occasione.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook