L'ALLARME

Olio nel Trapanese, Coldiretti: "Spesso mescolato con quello africano"

di

TRAPANI. L'IGP Sicilia come deterrente contro le contraffazioni chimiche e di filiera dell' olio di qualità siciliano. Il 2015 si sono registrate diverse inchieste sull'olio contraffatto.

Nel 2015 - sottolineano i responsabili della Coldiretti sono stati effettuati dai Nas sequestri nel settore degli oli e grassi per 29,5 milioni di euro con 58 persone segnalate all' autorità giudiziaria e ben 345 segnalate all' autorità amministrativa.

Un'impennata rispetto all' anno precedente dovuta, sostiene la Coldiretti, al moltiplicarsi dei casi di oli di oliva importati che vengono mescolati con quelli nazionali per diventare magicamente italiani, a danno dei produttori italiani e dei consumatori

. A questo fenomeno, precisa la Coldiretti, non è certo estraneo il fatto che nel 2015 sono aumentate del 481% le importazioni dell' olio di oliva della Tunisia per un totale record di oltre 90 milioni di chili. Tutto questo ha comparto una perdita per il settore degli oli di qualità siciliani di oltre 30 milioni di Euro per l' intera filiera produttiva.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook