AMBIENTE

Legambiente, «a Trapani scarso inquinamento ma poche isole pedonali»

di

TRAPANI. Trapani è al 57° posto nel rapporto realizzato da Legambiente in collaborazione con l' istituto di ricerca Ambiente Italia e la collaborazione editoriale del Sole 24 ore contenente la diagnosi dello stato di salute delle città italiane fotografate da Ecosistema Urbano 2016.

Il rapporto giunto alla sua XXIII edizione, registra un sostanziale immobilismo, considerando i dati attuali con quelli dell' anno precedente. Nella graduatoria, la prima delle città siciliane è Ragusa (posizione 53), a seguire appunto Trapani (57) e quindi Caltanissetta (69), Messina (90), Catania (97), Agrigento (98), Siracusa (100), ultima Palermo (posizione 102).

Trapani è tra le peggiori città d' Italia in quanto a isole pedonali, mentre risulta tra le migliori per quello che riguarda la qualità dell' aria e la presenza di Biossido di Azoto-NO2, un inquinante che viene normalmente generato a seguito di processi di combustione che ha tra le sorgenti emissive il traffico veicolare ma che a Trapani, dove si trovano condizioni metereologiche favorevoli alla dispersione, è letteralmente spazzato via dai venti.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE CARTACEA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook