CONTRADA CORSALE

Raccolta delle olive, 1200 migranti si accampano per lavorare a Campobello di Mazara

di

CAMPOBELLO DI MAZARA. Il campo spontaneo di migranti lavoratori, all'interno dell' ex oleificio "Fontane d' oro" confiscato alla mafia a Campobello di Mazara, quest'anno ha fatto registrare il boom di presenze.

Sono 1.200 i migranti che hanno raggiunto il paese per la raccolta delle olive e la struttura di contrada Corsale si è riempita, tra condizioni igieniche precarie, di tende di fortuna e da campeggio.

In mezzo ce n'è anche venti, dalla capienza di quattro posti ciascuna, che ha donato la loggia massonica Grande Oriente d' Italia, per l' interesse mostrato da Melchiorre Romano, volontario e aderente a una loggia massonica locale. È stato proprio il gran Maestro Stefano Bisi a consegnarle al campo "Ciao Ousmane" (che quest' anno il Comune ha riaffidato a Libera e alla Croce Rossa, quest' ultima gestore di un presidio sanitario).

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook