PETROSINO

Prodotti sani e genuini, in moto una rete di 19 Comuni per il Distretto del Bio

di

PETROSINO. Con un avviso pubblico, il primo "Distretto del Biologico" in Sicilia (19 Comuni con Petrosino capofila) lancia un appello a quanti intendono aderire: aziende private o altri soggetti pubblici. Battezzato "Terre degli Elimi", del Bio -distretto, costituito ufficialmente a fine maggio scorso, oltre a Petrosino, fanno parte anche i Comuni di Marsala, Trapani, Favignana, Paceco, Valderice, Calatafimi, Castellamare del Golfo, Salemi, Buseto Palizzolo, Gibellina, Poggioreale, Vita, Salaparuta, Santa Ninfa, Partanna, Castelvetrano, Campobello di Ma zara e Pantelleria.

E a questi Comuni potranno inviare le loro "manifestazioni di interesse" altre amministrazioni locali, enti pubblici, produttori agricoli, allevatori, operatori del settore turistico e della ristorazione, organizzazioni di consumatori, artigiani, associazioni culturali, ambientaliste e sportive, stazioni sperimentali, singoli cittadini, agenzie di sviluppo locale, enti di formazione e ricerca del territorio, enti parco, cooperative sociali, associazioni e organizzazioni di produttori agricoli, distributori e trasformatori, organizzazioni di commercio, tecnici, esperti, fornitori di servizi che operano nella filiera della produzione biologica nell'ambito del territorio del Bio Distretto.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook