MAFIA

Ruba olive in bene confiscato al "cassiere" di Messina Denaro, un arresto a Castelvetrano

CASTELVETRANO. Un castelvetranese di 43 anni, Giovanni Cangemi, è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di avere rubato olive in un bene confiscato alla mafia.

L'uomo è stato fermato in un appezzamento di terreno di via Partanna, a Castelvetrano, confiscato a Giuseppe Grigoli che sta scontando 12 anni di reclusione per associazione per delinquere di stampo mafioso ed è ritenuto uomo di fiducia e «cassiere» del latitante Matteo Messina Denaro.

Quando è stato bloccato dai carabinieri Cangemi, il cui arresto è stato convalidato e che è stato posto ai domiciliari, aveva raccolto circa trenta chilogrammi di olive.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook