MOBILITA'

Fondi Ue per la pista ciclabile, Marsala ci prova

di

MARSALA. È in costante aumento, in città, il numero delle persone con la passione per la corsa. E non si tratta soltanto di uomini e donne che in pantaloncini e maglietta partecipato a gare ufficiali amatoriali organizzate da Fidal o Uisp, ma anche di tanti altri che corrono semplicemente per dimagrire e quindi migliorare le loro condizioni psico-fisiche.

Ormai, soprattutto sul lungomare Boeo e lungo la strada che attraversa l' ex Salinella, sono tantissimi coloro che, durante il giorno o la sera, si dedicano alla sana attività sportiva. Ma per correre ci sono solo la strada o i marciapiedi. Sulla prima c' è il rischio di essere investiti da qualche auto, mentre sui secondi le mattonelle (più dure del Due podisti al lungomare Boeo, una delle poche piste ciclabili l' asfalto in quanto di cemento) talvolta sono sconnesse

.DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI  DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X