SERIE B

Il Bari ne fa tre, Trapani spazzato via al San Nicola: i granata sono sempre più ultimi

di

BARI. Trapani ancora in rosso. La formazione di Cosmi perde nettamente a Bari subendo  una bruciante sconfitta per 3-0 in quella che doveva essere la giornata del riscatto. I galletti non hanno fatto molto per superare un Trapani voglioso ma con grandi difficoltà ad insidiare la porta avversaria e fragile in difesa. E dire che dopo il goal iniziale dei padroni di casa i granata avevano risposto bene sfiorando il pari con una traversa di Petkovic.

Poi il tracollo nella seconda parte della contesa. Per la cronaca, rispetto alla gara disputata al Provinciale, lunedi’ scorso contro la Ternana, il Trapani scende in campo al S. Nicola di Bari con la novità Visconti (ex Avellino) in difesa al posto di Rizzato, poi tutto è invariato, pure il modulo che è 4-3-1-2. I granata non segnano in campionato da 270 minuti, l’ultimo goal porta la firma di Ferretti a Novara in zona Cesarini.

Il  Bari passa presto in vantaggio al 9’ con Monachello che si gira bene e tira. La palla, toccata sulla destra da Farelli,  rotola sulla sua sinistra. Sul goal rocambolesco probabilmente c’è qualche responsabilità del guardiapali granata che è forse rimasto sorpreso dal tiro improvviso del calciatore biancorosso. Al 17’ grande occasione per il Trapani con Citro che in area invece di servire Petkovic preferisce il tiro in porta e la difesa barese si salva con lo stinco di Moras che manda in angolo. Il granata operano un pressante forcing alla ricerca del pari.

Al 35’ gran bomba di Petkovic su calcio piazzato dalla distanza con pallone che va a stamparsi sulla traversa. Pericoloso il Bari al 41’ con Monachello che davanti a Farelli manda alle ortiche. Si conclude un primo tempo poco entusiasmante con due squadre timorose. Tre i tiri in porta a testa ma senza particolari emozioni a parte la traversa di Petkovic. Nella ripresa Cosmi lascia negli spogliatoi Ciaramitaro per far posto al romeno Balasa. Adesso i granata sono disposti in campo col 3-5-2. Nel Trapani, Machin rileva Barillà al 60’ nel tentativo di dare una scossa alla squadra. Al 64’ il Bari però raddoppia con Ivan che sorprende Farelli con un tiro angolato in corsa. E’ una mazzata per la compagine di Cosmi, la cui immagine rappresenta tutto il suo stato d’animo. Al 69’ i galletti diventano travolgenti e triplicano con Monachello che batte Farelli con grande precisione. Cosmi inserisce Colombatto per Scozzarella e va a sedersi sconsolato. La partita sembra spegnersi. Il Trapani che sembrava entrato in campo con un altro spirito deve chinare la testa pensando già alla gara interna col Benevento di martedì alle 20,30. E intanto aumentano i minuti senza goal in trasferta per i granata. Adesso sono 360. Quel che conta è la classifica che vede la formazione di Cosmi derelitta in fondo con una situazione molto critica senza nessuna vittoria dopo dieci gare di campionato. C’è poco tempo per riflettere a meno di sorprese improvvise.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook