CONSIGLIO COMUNALE

Alcamo, la villetta confiscata alla mafia passa al Comune

di

TRAPANI. Intitolazioni e proposte di intitolare beni immobili pubblici a vittime della mafia e a vittime di incidenti stradali. L'argomento è al centro di discussioni, da alcuni giorni, ad Alcamo.

Proprio in questa settimana, intanto, il Comune ha avuto in consegna dall' Agenzia nazionale per l' amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata un immobile in via Corrado Avolio, traversa della via Kennedy.

"Si tratta di una villetta confiscata a Salvatore Regina, arrestato nel 2008 nell' ambito di un' operazione antimafia - spiega l' assessore e vicesindaco Roberto Scurto -. Il bene immobile sarà utilizzato presto dal nostro Comune, una volta verificate le condizioni, per fini istituzionali".

Intanto in consiglio comunale è stata approvata all'unanimità la mozione presentata dal Movimento 5 Stelle per intitolare al commerciante Gaspare Stellino un immobile confiscato alla mafia.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X