BLUE SEA LAND

Mazara, il vescovo e l'imam pregano per la pace

di

MAZARA DEL VALLO. «L' obiettivo di Blue Sea Land è di aggregare i popoli e di farli dialogare.  La Casbah di Mazara del Vallo, dove convivono maghrebini, slavi e italiani, è il luogo ideale dalla quale lanciare un messaggio di pace e di fratellanza».

Lo ha dichiarato Giovanni Tumbiolo, presidente del Distretto della Pesca e della Crescita Blu, aprendo ieri pomeriggio alle 17.30, la cerimonia conclusiva in piazza San Francesco della quinta edizione di Blue Sea Land Expo dei Distretti Agroalimentari del Mediterraneo, Africa e Medio Oriente, alla presenza di autorità religiose, istituzioni civili e militari. «Vogliamo ribadire che le religioni aderiscono a Dio che è uno solo -ha detto il vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero - Le religioni non sono contro nessuno. Il fattore religioso è spesso strumentalizzato per attaccare le persone e la pace. La religione è contro le guerre, contro la povertà. Contro tutto ciò che è negazione dell' uomo diventa negazione di Dio».

L' Imam di Catania Abdelhafid Kheit ha aggiunto: «Questa piazza è dedicata a San Francesco, il santo del dialogo fra i popoli. È significativo che oggi siamo qui tutti insieme per celebrare la pace».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook