IL CASO

Truffa aggravata, impiegato comunale di Trapani a giudizio

TRAPANI. Sotto processo un presunto "furbetto del cartellino" scoperto al Comune di Trapani. Si tratta di un impiegato amministrativo che, tra gennaio e febbraio scorsi, secondo quanto emerso nel corso dell' inchiesta che è sfociata nella chiamata a giudizio con l' accusa di truffa aggravata, quando si allontanava dall' ufficio per la pausa pranzo, prolungava l' orario di riposo standosene tranquillamente a riposare a casa. Una sorte di "siesta" prolungata che rischia di costare molto cara all' impiegato.

Nel processo che è stato instaurato a suo carico, infatti, il Comune ha deciso di costituirsi parte civile. Oltre alla pubblica accusa, davanti al giudice Franco Messina, ci sarà, dunque, quella sostenuta dall' avvocato Carmela Santangelo, dell' Avvocatura comunale, che, con apposita delibera da parte dell' amministrazione presieduta dal sindaco Vito Damiano ha avuto conferita, come vuole prassi, "procura a difendere e a rappresentare il Comune".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X