IL DERBY "AMARO"

Il Mazara gioca in dieci per 80 minuti: per l'Alba Alcamo il successo è in discesa

di

MAZARA. Domenica amara. Anzi amarissima. Mazara perde il derby con l' Alcamo e, principalmente, mostra tutti i suoi limiti tecnici e caratteriali. Dalla squadra di Giacomo Modica ci si aspettava qualcosa di diverso dopo la sconfitta di Licata ed il pari interno con il Castelbuono. Invece è arrivato come un tuono il 3 a 0 in casa che è più di un campanello di allarme. Alcamo ha giocato la sua onesta partita ed ha vinto meritatamente più per demeriti dell' avversario che per meriti propri.

Ma una vittoria in trasferta e poi così rotonda lancia i bianconeri verso la vetta della classifica e si propone come candidata alla vittoria del campionato. La pesante sconfitta del Mazara potrebbe essere giustificata, in parte, dall' avere giocato per 80 minuti con un uomo in meno per l' espulsione di Gomez, un under che a quanto pare ha scalciato Genesio sotto gli occhi del collaboratore dell' arbitro. Nello stesso istante si faceva male Palazzo che ha proteso la gamba per raggiungere una palla sotto porta e per lui è probabile uno stiramento.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook