L'INCONTRO IN PIAZZA

Alcamo, il sindaco: «Rifiuti ed acqua in primo piano»

di

ALCAMO. "Svestire le vecchie abitudini, assumersi ognuno le proprie responsabilità, avere comportamenti più disciplinati". Sono le richieste che l' amministrazione grillina alcamese ha rivolto ai concittadini nell' assemblea pubblica svoltasi sabato sera tra piazza Ciullo e corso stretto. Il sindado Domenico Surdi ha espresso la propria rabbia per la quotidiana realtà di una città di Alcamo "sottosviluppata ma recuperabilissima", ha dichiarato. Ha parlato di "finanziamenti perduti, nella precedente amministrazione commissariale, per le reti idrica e fognaria.

Dovremo ritornare a portare i turni dell' acqua a 5 giorni" ha proseguito stizzito, evidentemente riferendosi alla necessità di trovare la soluzione più funzionale per tutti aumentando le ore di distribuzione idrica. E in tema di rifiuti: "La città è oggi più sporca di prima. E non è tollerabile". Il sindaco, per la viabilità, propone "parcheggi a pagamento".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X