SERIE B

I tifosi rispondono alla chiamata del Trapani

di

TRAPANI. La gente di Trapani aveva dimenticato come si perde. L' ultima sconfitta in stagione regolare (in finale play-off gli uomini di Cosmi sono stati battuti dal Pescara per 20), risaliva infatti al 13 febbraio di quest' anno (Virtus Entella-Trapani 4-0). Era un' altra stagione, un altro campionato. Un' altra squadra, piena di entusiasmo e di passione. Quel Trapani, infatti, di lì a poco avrebbe iniziato un' incredibile scalata che lo avrebbe condotto addirittura alla finale play-off per l' accesso alla massima serie. Un' intera città scalpitava e tifava con passione e ardore. Sembrano altri tempi ma erano soltanto pochi mesi fa.
Oggi il Trapani è una squadra che ha bisogno dei suoi tifosi per superare un momento difficile. Li ha chiamati a raccolta, loro hanno risposto positivamente sia in casa che in trasferta. Tanto che è cresciuto il numero degli spettatori. Il «Provinciale» non si riempie ancora ma gli abbonati sono aumentati (da 2712 a 3273 e c' è ancora tempo fino a venerdì per sottoscrivere la propria tessera). E, con loro, anche gli spettatori paganti, vista la media di 1842 nelle prime tre partite casalinghe (erano 1625 un anno fa, di questi tempi). La gente non sta abbandonando la nave che tuttavia non è affatto affondata, visto che il campionato è soltanto alla settima giornata.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook