CONSIGLIO COMUNALE

Dal "Piano delle alienazioni" i soldi per mutui e investimenti

di

TRAPANI. Beni immobili di proprietà del Comune da alienare, altri da «conservare» e altri ancora da costruire in aree da individuare come per la realizzazione delle nuove aree artigianali. Sono stati questi i due provvedimenti approvati nella tarda mattinata di ieri dal consiglio comunale. In particolare, il dibattito si è incentrato sulla deliberazione concernente i beni immobili di proprietà dell' Ente, sia quelli da alienare che quelli da non alienare.

Il provvedimento è stato approvato con 11 voti favorevoli e 6 astenuti, così come è stato anche approvato a maggioranza quello relativo alla individuazione delle aree, un atto propedeutico - dichiara al riguardo l' assessore Franco Briale- al bilancio di previsione che verrà esaminato nella seduta consiliare di giovedì mattina. In ogni caso, per quanto riguarda i beni immobili non alienabili risalta no su tutti l' ex sede della Sau ora Atm, azienda dei trasporti urbani) che sorge alle spalle di corso Pier Santi Mattarella e quella del Lazzaretto, mentre tra quelli alienabili spiccano su tutti, diversi locali che sorgono nella via Pantelleria, ed un altro immobile a piazza Lucatelli, dove sorge anche la sede dell' ex ospedale Sant' Antonio Abate di Trapani.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X