Cous Cous Fest a San Vito lo Capo, la Palestina si aggiudica il campionato del mondo - Foto

SAN VITO LO CAPO.  E' la Palestina il paese vincitore del Campionato del mondo del cous cous, svolto nell'ambito del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell'integrazione culturale organizzato dall'agenzia di comunicazione Feedback di Palermo con il Comune di San Vito Lo Capo, la cui 19\esima edizione si chiude stasera a San Vito Lo Capo.

È stata la ricetta degli chef George Suheil Srour, del ristorante Hareer a Ramallah ed Elias Bassous, che lavora al Jacir Palace Hotel, un hotel 5 stelle a Betlemme, la preferita dalla giuria tecnica tra quelle degli altri 9 paesi in gara: Angola, Francia, Israele, Italia, Marocco, Mauritius, Perù, Stati Uniti e Tunisia. Nel panel tecnico, presieduto da Claudio Sadler, chef 2 stelle Michelin, undici tra giornalisti, chef e food blogger. Alla delegazione palestinese il premio offerto da Unicredit e consegnato dal sindaco di San Vito Lo Capo, Matteo Rizzo e da Nicola Vitello, responsabile del distretto Castellamare del Golfo di UniCredit. Secondo la giuria il cous cous palestinese con finocchio e melograno crumble servito con filetto di orata alla griglia su un letto di coulis di finocchio e una spolverata di sommacco selvaggio infuso in olio d'oliva, «è armonioso, equilibrato, molto godibile e in sintonia con il tema del Cous Cous Fest».

Gli chef sono stati accompagnati sul palco da Magdouline Salameh, responsabile dei rapporti con l'Italia per il Ministero del turismo e dei beni storici della Palestina. «Il mio augurio - ha detto Salameh - è che possa arrivare presto quel giorno in cui possiamo regalare un momento di pace ad ogni persona che vive nella Terra Santa: palestinesi, israeliani, arabi e che soprattutto per i bambini si possa costruire un futuro di serenità». Agli Stati Uniti è andato uno dei due premi speciali assegnati dalla giuria tecnica, quello per la migliore presentazione del piatto, «per il modo unico in cui evocava il paese d'origine: la tradizione del sud degli Stati Uniti sposata al meglio con la millenaria tradizione de cous cous». Ai due chef, Mary Sue Milliken, alla guida di tre ristoranti a Santa Monica, Los Angeles e Las Vegas, e Bob Blumer, il premio offerto da Conad e consegnato dal direttore generale, Natale Lia.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook