IL CASO

Castelvetrano, anziane vittime di truffatrici

di

CASTELVETRANO. «Signora buona sera siamo amiche di sua figlia». Così si sono presentate due donne, di cui una sulla quarantina, l' altra più giovane all' uscio di anziana donna di Castelvetrano per derubarla. E' successo nel quartiere Beati Morti dove abita R B di 79 anni che conoscendo tutti nella zona, non si preoccupava di chiudere la porta lasciando libero accesso alle due. Così le due donne dopo essersi presentate con un cognome di fantasia Asaro, hanno cominciato a parlare del più e del meno. Una delle due ha cominciato a guardare intorno mentre l' altra complice teneva alta la conversazione adocchiando un borsello con circa trecento euro che l' anziana custodiva.

Subito dopo con il "bottino " in tasca si è passati ai saluti con la nonnina ignara di tutto. Dopo un pò è arrivato il figlio al quale la donna ha raccontato della visita delle due "amiche " della figlia.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X