TRIBUNALE

Rapinarono una banca a Marsala, tra i condannati il figlio di un boss

MARSALA. Sono stati condannati a  due anni di carcere ciascuno i sette uomini arrestati lo scorso  4 gennaio dalla polizia per la rapina, commessa lo stesso  giorno, ai danni dell'agenzia di contrada Terrenove, a Marsala,  della Banca di Credito cooperativo «G. Toniolo». Il bottino fu  di quasi 10 mila euro.

I sette arrestati, adesso condannati dal gup Francesco  Parrinello con il rito del patteggiamento, sono Marco Buffa, di  43 anni, e Antonino Maltese, di 46, di Petrosino; Matteo Foggia,  di 36, di Mazara del Vallo; Ignazio Lo Monaco, di 41, e Giovanni  Cerrito, di 37, entrambi di Villabate; Salvatore Borgognone, di  21, e Filippo Bruno, di 26, di Palermo. Quest'ultimo è figlio di  Natale Bruno, ritenuto ai vertici della famiglia mafiosa di  Brancaccio, arrestato nel 2014 e poi condannato a 16 anni di  carcere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X