LA PROSSIMA SETTIMANA

Abusivismo, ripartono le demolizioni a Marsala

di

MARSALA. Sale la tensione a Marsala e in altri centri della provincia come Trapani, Marausa, Custonaci, San Vito Lo Capo per l'ormai prossima via libera alla nuova fase delle demolizioni degli immobili abusivi «non sanabili» realizzati entro la fascia dei 150 metri dal mare.

E ciò mentre l' associazione «àKasa», presieduta da Sabina Gianquinto rilancia una autentica controffensiva per cercare di «salvare il salvabile» con un nuovo ricorso.

Ma al momento le demolizioni sembrano inevitabili, specie dopo la bocciatura dell' emendamento salva abusivi presentato all' Ars dal capogruppo del «Misto» Girolamo Fazio che non ha supera il vaglio della commissione Ambiente dell' Ars. La proposta, che puntava a concedere la sanatoria anche alle case realizzate entro 150 metri dalla spiaggia e, in alternativa, prevedeva l' assegnazione delle costruzioni abusive a chi attualmente le abita, è stata respinta dopo una lunga discussione e qualche polemica con quattro voti favorevoli, cinque contrari e tre astenuti.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook