TRE DENUNCE

Ventenne derubato e picchiato per strada da coetanei ad Alcamo

di

ALCAMO.  Appena due sere dopo il fattaccio avvenuto in zona Canalotto ad Alcamo Marina, ecco registrarsi un nuovo episodio delittuoso, stavolta nella via Gaetano Martino ad Alcamo. Anche stavolta i Carabinieri hanno immediatamente individuato i responsabili e sono scattate tre denunce.

E' accaduto attorno alla mezzanotte tra venerdì e ieri. Vittima un giovane alcamese di soli 20 anni, il quale mentre stava passeggiando è stato avvicinato da tre giovani che, sotto la minaccia di un coltello e dopo averlo percosso con calci e pugni, lo hanno rapinato dei soldi che teneva all' interno del giubbino, poco meno di 250 euro, per poi darsi alla fuga a piedi.

I tre aggressori, tutti giovani alcamesi, sono stati però presto acciuffati dai militari dell' Arma, i quali dopo aver ricevuto la denuncia della vittima, li hanno individuati. Quindi, i tre sono stati denunciati per i reati di rapina aggravata in concorso e porto di armi od oggetti atti ad offendere. Per la giovane vittima, invece, si è reso necessario il ricovero al all' Ospedale "San Vito e Santo Spirito" di Alcamo. Dovrebbe cavarsela con otto giorni di prognosi per le varie contusioni riportate.

Le indagini di polizia giudiziaria, condotte in brevissimo tempo e proseguite per tutta la nottata, hanno consentito ai militari della Compagnia di ottenere validi riscontri alle dichiarazioni rese dalla vittima e di identificare compiutamente gli aggressori e di denunciare C.M. di 23 anni, D.T. e G.D.L. entrambi diciannovenni, tutti di Alcamo.

Da alcuni giorni, i Carabinieri di Alca mo, coordinati dal nuovo capitano Giulio Pisani, hanno inoltre intensificato i servizi di controllo del territorio. Ad Alcamo Marina in contrada Canalotto, come già pubblicato, poche sere prima erano avvenuti dei disordini con la conseguenza che i Carabinieri avevano denunciato due uomini cinquantacinquenni, uno dei quali rimasto ferito e ricoverato a Palermo, a quanto pare con una frattura al cranio.

Gli inquirenti stanno cercando di fare luce sulla dinamica Di quell' episodio. Almeno un' autovettura, infatti, mentre era in transito nella zona, era stata danneggiata con colpi di martello da parte di un individuo che sarebbe il ferito e che sostiene di essere stato, poco prima, aggredito nelle vicinanze e di essere fuggito ma poi, a sua volta, malmenato da varie persone che, probabilmente, nel frattempo lo avevano inseguito.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X