OIPA

Marsala, malviventi lanciano gatto contro muro e lo uccidono

di

MARSALA. Una violenza gratuita ed insensata che sembra essere soltanto la classica "punta dell' iceberg" in un quartiere popolare, quello di Amabilina a Marsala, da sempre molto "difficile" per l' alto tasso di criminalità che l' ha caratterizzato sin da quando furono costruiti questi autentici "casermoni" alla periferia est della città.
La violenza è quella che ha subito, secondo una prima ricostruzione da parte di alcuni ragazzi, un gatto. Il felino, infatti, in un primo momento è stato chiuso all' interno di un sacchetto e subito dopo lanciato, dopo averlo fatto volteggiare, contro un muro. Probabilmente, più volte, stando anche alle numerose fratture che sono state riportate dal povero animale. Ed al termine di questo gesto «insensato», hanno lasciato il gatto agonizzante sul posto. A soccorrerlo è stata Milena Urso, responsabile della sezione marsalese dell' Oipa (organizzazione internazionale per la protezione degli animali). Il gatto era in condizioni disperate. Aveva il muso tumefatto, gli occhi lacrimanti e non riusciva a muoversi.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook