"Soldi per riavere la merce rubata", 4 arresti a Trapani - Nomi e foto

di

TRAPANI. Sono stati arrestati i quattro membri di una banda era specializzata nel cosiddetto “cavallo di ritorno”. Le vittime avrebbero subito un furto e successivamente sarebbero state costrette a pagare una somma di denaro per aver restituito quello che gli era stato rubato.

I carabinieri di Trapani hanno arrestato Alessio Gigante, di 26 anni, Ivan Randazzo, di 32 anni, Marco Di Pietra, di 19 anni, Alessandro Sansone, di 23 anni con l’accusa di estorsione e ricettazione aggravata. Nell’ambito dell’indagine è stato inoltre deferito in stato di libertà il minore S. N. di 17 anni. Tutti u membri della banda sono residenti nel quartiere popolare “San Giuliano” di Erice.

I carabinieri hanno dato avvio alle attività di investigazione dopo aver ricevuto le denunce di alcuni cittadini. Dalle indagini sarebbe emerso il ruolo predominante di Alessio Gigante e la sua fitta rete di conoscenze che gli avrebbe consentito di entrare in contatto le vittime per proporgli il pagamento del "riscatto”.

Gigante avrebbe proposto la richiesta estorsiva come se fosse una semplice, lecita trattativa commerciale e assumendo una posizione di forza e di minaccia nei confronti della vittima. In molti casi le persone sarebbero state prevaricate, impaurite dalla possibilità di subire ritorsioni e si sarebbero sentite obbligate ad accettare la richiesta estorsiva.
Gli altri complici, che nel corso delle trattative, avrebbero rivestito il ruolo di co-mediatori.
Alessio Gigante, che era già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale, è stato raggiunto dall’ulteriore misura cautelare della custodia in carcere, mentre gli altri tre sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X