COPPA ECCELLENZA

Mazara, l'esordio in panchina di Giacomo Modica

di

MAZARA. Il derby verrà onorato. L' unico dato certo è questo. A Marsala, per il secondo turno di Coppa Italia, Mazara sarà chiamato ad una prova improba perché deve risalire l' 1 a 0 incassato al "Nino Vaccara" e quindi portare a casa la vittoria se vorrà passare il turno e rincorrere quel titolo di campione regionale che detiene dallo scorsa stagione.

Da tre giorni la squadra è affidata a Giacomo Modica dopo la "separazione" con Andrea Pensabene ed il nuovo tecnico mazarese, che ancora forse nemmeno conosce il nome di tutti i giocatori, cerca, in questa partita, di valutare meglio i calciatori che gli sono stai affidati.

"Misto ancora orientando - commenta Modica al termine dell' allenamento di ieri - conosco poco i giocatori e, tra l' altro, per la partita di oggi dovrà fare a meno di tre di loro: Giacalone squalificato e gli infortunati Ike e Lamarana, nonché qualche altro che risente della fatica degli allenamenti. Non bisogna però scoraggiarsi anche se la situazione non è delle migliori. Ho deciso di allenare il Mazara, squadra della mia città, per contribuire alla rinascita del vero calcio mazarese, con serietà e massimo impegno, senza imposizioni ma con grande e seria meritocrazia e trasparenza. La piazza di Mazara non è inferiore a squadre che in passato hanno militato in Serie B come il Licata".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook