AMMINISTRAZIONE

Rifiuti a Petrosino, il comune si attiva per prevenire le emergenze

di

PETROSINO. Sono quattro le ditte ammesse alla gara con "procedura negoziata" bandita dal Comune di Petrosino per la raccolta dei rifiuti nei prossimi cinque mesi. Una gara che si è resa necessaria per evitare situazioni di "emergenza" in attesa che si definisca l' appalto per l' affidamento, per i prossimi sette anni, del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti ai centri di smaltimento (somma impegnata: 9 milioni e 840 mila euro). Per i prossimi cinque mesi ("servizio provvisorio"), la spesa complessiva previ sta è di 407 mila euro. Ma se a fine gennaio/inizio febbraio 2017 la "gara madre" non sarà stata ancora aggiudicata, il servizio potrà essere prorogato.
Le quattro imprese ammesse (su 21 invitate, mediante posta elettronica certificata, tra quelle iscritte alle "White List" presso le Prefetture di Trapani, Agrigento e Palermo) la "S.N.L. Costruzioni" di Mazara (che ha offerto un ribasso del 28,88%), la "Eco Burgus" di Bor getto (- 18,81%), la "Gaspare Pecorella" di Salemi (- 17,7777%) e la "Co.Ge.Si." di San Giuseppe Jato (9,50%). Le prime tre, però, avendo superato la "soglia di anomalìa" del 14,9935%, dovranno fornire "giustificazioni" entro 15 giorni. Poi, si procederà all' aggiudicazione del servizio.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook