COMUNE

Asili nido e mensa scolastica ad Alcamo: ecco i costi

di

ALCAMO. E' stato fissato al 34,68 per cento (era al 34,89% lo scorso anno, al 24,31% nel 2014), con una determina firmata ieri dal sindaco di Alcamo Domenico Surdi a seguito di parere favorevole del dirigente generale del Comune Sebastiano Luppino, il tasso di copertura finanziaria inerente il costo di gestione dei servizi comunali a domanda individuale (asili nido, refezione scolastica, campi da tennis). Complessivamente, nel 2015 era stato previsto un totale di 888 mila euro di costi netti, a fronte di 310 mila euro di ricavi da tariffa. Per il 2016, invece, il prospetto riepilogativo allegato alla determina appena pubblicata indica 905.028,83 euro di costi netti e 313.895,21 euro di ricavi da tariffa. Tali importi, quindi, dovranno essere allegati al bilancio di previsione da approvare.

Come lo scorso anno, il Comune prevede un introito complessivo presunto di 145 mila euro in applicazione delle tariffe relative al servizio di asilo nido, finalizzato ad accogliere un massimo di 120 bambini. A tal proposito, per l' anno 2016-17 le tariffe e le fasce di utenza fanno riferimento alla determina del 30 marzo 2015 dell' allora sindaco Sebastiano Bonventre. Mentre ammonta a 166 mila 895,21 euro il ricavo previsto dalla tariffa inerente il servizio di mensa scolastica, le cui tariffe, rispetto allo scorso anno, sono invariate: 2,50 euro a pasto per la scuola dell' infanzia e primaria, 3 euro per quella secondaria di primo grado (Iva inclusa al 4%).

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook