CRISI IDRICA

Record di turismo sportivo a Marsala, crescono i consumi ma arrivano disagi per l'acqua

di

MARSALA. "Il liivello della falda nella zona dei pozzi comunali si va abbassando sempre di più, mentre i consumi idrici nel versante nord marsalese sono notevolmente aumentati". È così che l' assessore Salvatore Accardi (Servizio idrico, lavori pubblici, etc.) spiega le carenze nell'erogazione idrica che negli ultimi mesi si stanno registrando soprattutto nelle borgate di Birgi e San Leonardo.

In queste zone, continua l' assessore Accardi, "i consumi d' acqua, questa estate, si sono quadruplicati rispetto al passato e ciò causa delle tante strutture ricettive, b&b e altre, realizzate soprattutto a Birgi per ospitare quanti vengono da ogni parte d' Italia e d' Europa per praticare il kite -surf nel mare della riserva naturale Stagnone".

Quindi, se da un lato l' economia locale trae indubbio vantag gio dall' arrivo di tanti atleti (con al seguito, spesso, tecnici e familiari), dall' altro i consumi d' acqua non possono che aumentare. Del resto, i b&b non possono non assicurare i servizi igienici (docce, etc.) ai loro ospiti, molti dei quali vi soggiornano per diversi mesi. La conseguenza è che in molte abitazioni di questo estremo versante settentrionale del Marsalese (le più lontane, per altro, dai pozzi comunali) l' acqua arriva col contagocce.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X