SEQUESTRO RECORD

Egadi, pescatori di frodo fermati con 11 mila ricci

di

TRAPANI. E' un sequestro "record" quello effettuato nella notte tra giovedì e ieri da Guardia costiera e carabinieri di Trapani nel corso di un'operazione volta a contrastare il fenomeno della pesca abusiva. I militari della Capitaneria di porto e i carabinieri della sezione navale della Compagnia di Trapani hanno intercettato i pescatori di frodo sul litorale di San Teodoro, nell'estremo versante nord del Marsalese.

Con un furgone stavano trasportando circa 11 mila ricci pescati abusivamente all'interno dell' Area marina protetta delle Isole Egadi.
"L' intervento rapido ed efficace - si sottolinea in una nota della Capitaneria di porto di Trapani - ha consentito di procedere alla reimmissione di tutti gli esemplari di ricci vivi in mare, all' interno dell' area marina protetta".

Per i pescatori di frodo, invece, una "salata" sanzione amministrativa (in questi casi, la multa può arrivare fino a 6 mila euro), il sequestro dei ricci e dei retini dentro i quali li avevano messi.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X