IL CASO

Erice, è scontro sugli scavi per la fibra ottica

di

ERICE. Telecom Italia è stata denunciata alla Procura della Repubblica dall' amministrazione comunale di Erice per i danni provocati al manto stradale del territorio dai lavori di posa della fibra ottica della «Banda Ultra larga».

La denuncia, inoltrata dall' assessore Angelo Catalano «a nome della Città di Erice», ipotizza danni e interruzione di pubblico servizio. Accuse, però, sono categoricamente respinte da Tim: «L' attività di scavo e ripristino definitivo del manto stradale delle strade interessate dai lavori per la posa della fibra ottica è sempre eseguita nel rispetto delle normative e degli accordi vigenti. Nello specifico, riguardo il comune di Erice, nel corso di alcuni incontri è stato convenuto con rappresentanti dello stesso Comune di effettuare congiuntamente dei sopralluoghi a valle dei quali la ditta incaricata ha effettuato, come nel caso della pista ciclabile - attività che sarà completata con la definizione della segnaletica orizzontale - o effettuerà a regola d' arte».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook