L'EVENTO

Mazara, tutto pronto per la festa di San Vito

di

MAZARA. Oggi inizia il festino di San Vito, patrono di Mazara. Saranno 5 giorni intensi di manifestazioni che coinvolgono cittadini e turisti per la spettacolarità delle due processioni, quella mattutina delle 3 e l' altra a quadri viventi. Sarà un festino diverso dagli altri perché rievocherà la presenza dei Gesuiti a Mazara del Vallo.
In questa edizione, il regista Giovanni Isgrò ha voluto incentrare l' azione scenica e la ricerca storica sulla presenza dei Gesuiti a Mazara del Vallo.
«Quella dei Gesuiti in città (con inizio sul finire del '600) è stata una presenza fondamentale nella storia non soltanto religiosa ma anche nel tessuto economico e artistico di Mazara del Vallo - spiega Giovanni Isgrò - perché i Gesuiti si presero cura di migliorare le condizioni economico -sociali della città. La coltura del grano, ad esempio, era di grande potenzialità. Per questa ragione si insediarono a Borgata Costiera e lì insegnarono alle donne e ai contadini del luogo a realizzare, anche col cesello, i pani votivi».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X