BILANCIO

Santa Ninfa, il Comune premiato: dalla Regione 84 mila euro

di

SANTA NINFA. Si sprizza soddisfazione da tutti i "pori" nell' ambiente politico -amministrativo del comune di Santa Ninfa. Un atteggiamento che è scattato alla notizia della concessione al comune da parte della Regione Siciliana della premialità di 84 mila euro. Frutto evidentemente della sana gestione finanziaria dell' ente. Nei giorni scorsi infatti è stato pubblicato il decreto a firma dell' Assessore Regionale alle Autonomie Locali con il quale viene ripartito il fondo per i trasferimenti ai comuni relativi al 2016.

In pratica, il Comune di Santa Ninfa è l' unico in provincia di Trapani che incrementa il suo budget, pas sando da 641.000 a 725.000 euro, in ragione della migliorata capacità di riscossione delle cosiddette «entrate proprie». Questo mentre gran parte degli enti locali si sono visti tagliare i trasferimenti (nella migliora delle ipotesi confermare quelli dell' anno scorso), e nonostante il taglio complessivo del nove per cento del fondo.

Non nasconde orgoglio e soddisfazione per il risultato straordinario ottenuto il sindaco Giuseppe Lombardino. "Prendiamo atto -evidenzia- che la strada complessa ed impegnativa della sana gestione sta dando i suoi frutti. Mentre molti comuni perdono risorse, Santa Ninfa ottiene il quindici per cento in più dalla Regione rispetto al 2015, e ciò grazie al lavoro attento di riscossione dei crediti e di pulizia dei residui. I conti del Comune -conclude Lombardino -sono trasparenti e in regola e non c' è quindi bisogno di manovre correttive».

Tra le "politiche e le azioni amministrative" che hanno consentito a Santa Ninfa di rimanere al riparo dai tagli subìti dagli altri enti locali, la spesa delle risorse impegnate con il cosiddetto "bilancio partecipato", l' innovativo strumento che coinvolge direttamente i cittadini nella scelta degli interventi da attuare. Inoltre dopo le variazioni che saranno apportate al bilancio regiona le, a Santa Ninfa spetteranno altri 55mila euro, che porteranno a 139.000 euro l' incremento complessivo.

Sarà così possibile riassorbire parte dell' avanzo di amministrazione recentemente applicato per la copertura delle spese correnti (quelle di funzionamento), come deciso dal Consiglio Comunale durante l' approvazione del bilancio di previsione, lo strumento finanziario che a Santa Ninfa anche quest' anno è stato approvato tra i primi in Sicilia. Un esempio quindi per tutto il territorio di buona amministrazione che potrebbe indurre anche altri comuni della zona ad intraprendere azioni simili. Il premio anche se non di grossa entità rappresenta sempre una boccata di ossigeno per le casse comunali e potranno essere impiegati per servizi ai cittadini . La buona politica quindi a volte paga e questoè un esempio concreto.

DAL GIORNALE DI SICILIA. PER LEGGERE TUTTO IL QUOTIDIANO SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook