DOPO LE PROTESTE

I tori di Pantelleria sono salvi, non saranno abbattuti

di

PANTELLERIA. Salvi i tori di Pantelleria. Il sindaco Salvatore Gino Gabriele ha revocato l' ordinanza con la quale aveva disposto nei giorni scorsi l' abbattimento dei bovini vaganti diventati «selvaggi» in località Favare.

Gli animali hanno una ventina di anni e da sette vivono ai piedi della Montagna Grande. Dopo lo spaventoso incendio del 28 e 29 maggio, non avendo più nulla da mangiare sono scesi a valle. La prima segnalazione, secondo il veterinario Salvatore D' Avola, è arrivata dal pronto soccorso dell' ospedale Nagar che ha curato un contadino aggredito mentre raccoglieva capperi.

Da qui era scaturita l' ordinanza per l' abbattimento dalla quale il sindaco ha fatto marcia indietro dopo le proteste delle associazioni ambientaliste e le numerose email con le quali si chiedeva di salvare la vita dei tori.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook