IL RICONOSCIMENTO

Tutela del territorio e dell'agricoltura: il parco nazionale volano per Pantelleria

di

PANTELLERIA. L'isola di Pantelleria è parco nazionale. Dopo il riconoscimento della coltura dell'alberello della vite pantesca come patrimonio dell' Unesco, ecco un altro riconoscimento per la «Perla nera» del Mediterraneo.

«Lo Stato, la Regione, il Comune - ha detto il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti - hanno dimostrato di saper fare fronte comune, di saper essere portatori di valori condivisi, di voler rendere ancora più del passato la risorsa ambiente motore dello sviluppo e del futuro di Pantelleria».

L'iter per istituzione del Parco nazionale Isola di Pantelleria si è concluso mercoledì con la firma del presidente della Repubblica Sergio Mattarella: un iter che aveva conosciuto una accelerata dopo il devastante incendio del 28 e 29 maggio scorso. Prima la conferenza Stato Regione, poi l'approvazione del consiglio dei ministri, ora la firma di Mattarella. L'incendio aveva messo in ginocchio l'isola.

Gli incendiari avevano dato fuoco nel tardo pomeriggio di sabato 28 maggio in località Monastero, ai piedi della Montagna grande, in un orario in cui, sapevano, che i Canadair non sarebbero potuti intervenire prima dell'indomani mattina. Quattro erano stati almeno i punti di innesco e le fiamme, spinte dal forte vento, rapidamente, si erano sviluppate lungo il costone a nord ovest della Montagna Grande distruggendo totalmente gli alberi di pino marittimo, pino d'Aleppo e leccio.

L'indomani, domenica 29 maggio, mentre ben quattro canadair tentavano di fare fronte all'inferno di fuoco, gli incendiari appiccavano altri focolai in località Dietro l' isola, Martingana e Cuddia Attalora. Il risultato è stato un disastro quantificabile in 800 ettari di bosco andati distrutti ed in circa 20 ettari di terreni coltivati, gravemente danneggiati. Tra questi coltivazioni di vite ad alberello, patrimonio mondiale dell'Unesco, piantagioni di capperi e ulivi. Contadini della zona di Serraglio, di Sibà e di Martingana sono stati messi in ginocchio, il sindaco ha chiesto ed ottenuto dalla Regione la dichiarazione dello stato di calamità.

«Non un centimetro quadrato di quello che è bruciato, potrà essere utilizzato per la speculazione - dichiarò il presidente della Regione Rosario Crocetta che qualche giorno dopo l' incendio ha visitato i luoghi -. Gli incendiari saranno assicurati alla giustizia, l' isola diventerà parco nazionale».

Ora è fatta. Pantelleria è ufficialmente il 24° parco nazionale. La sua istituzione era stata già stabilita con un decreto legge dell' allora ministro dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio nel 2007. Due anni dopo la Regione aveva istituito un tavolo tecnico che aveva concluso i propri lavori nel febbraio 2010.

Chi ci ha sempre creduto è il sindaco di Pantelleria Salvatore Gino Gabriele, che sulla creazione del Parco aveva impostato la sua campagna elettorale del 2010, in tempi non maturi. Tutto quindi rimase fermo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X