AGRICOLTURA

Cala il prezzo dell'uva, monta la protesta nel Trapanese

di

TRAPANI. "La politica regionale deve fare di più, deve fare il possibile per agevolare gli agricoltori abbassando il canone di irrigazione del Consorzio Trapani 1. Un canone quadruplicato.

L'agricoltore non può sostenere queste somme in un periodo di crisi". A affermarlo è Enzo Maggio, responsabile locale della Cia, che ricorda come dopo l' incontro svoltosi, a fine giugno, al Centro Polivalentedi Petrosino, con agricoltori arrivati anche da altri centri della provincia, è stata manifestata la volontà di opporsi "anche duramente" nel caso in cui non fosse stato possibile irrigare. E ciò "sia per la rete fatiscente, sia per il mancato pagamento per il canone dell' anno 2015".Ci fu, poi, l' incontro con l' assessore regionale all' Agricoltura Antonello Cracoloci. "Un incontro - dice Maggio risoltosi positivamente, anche se rimangono insoluti problemi vecchi, come quello della rete idrica.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook