LEGAMBIENTE

Mazara del Vallo, inquinamento alla foce del Delia

di

MAZARA DEL VALLO. In prossimità del fiume Delia, nei pressi di Bocca Arena, le acque sono inquinate. Legambiente ha preso in considerazione i luoghi di balneazione più frequentati durante la stagione estiva e, in particolar modo, quelli segnalati dai cittadini attraverso il servizio "SOS Goletta" e Goletta verde è andata in profondità ed alla foce del fiume Delia ed ha segnalato la persistente presenza di scarichi a mare e di torrenti inquinati e la presenza di rifiuti plastici.

Nel web si è aperto un dibattito in cui si chiede "se tutto ciò non sia stato provocato dal depuratore che si trova in quella zona". Ipotesi che sembra debba essere scartata perché il depuratore sversa le acque in mare a circa tre chilometri dalla costa. I prelievi e le anali sono stati eseguiti da laboratorio mobile di Legambiente tra il 4 e l' 8 luglio scorsi.

I parametri indagati sono microbiologici e sono stati considerati "inquinanti" i risultati che superano i valori limite previsti dalla normativa delle acque di balneazione vigente in Italia e "fortemente inquinanti" quelli che superano di più del doppio tali valori.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X