PESCA

Presentato il Blue Sea Land 2016: ad ottobre a Palermo e Mazara del Vallo

PALERMO. Il modello del Cluster dei Distretti Agroalimentari e la Blue Economy quali strumenti potenti ed efficaci per prevenire e combattere lo spreco degli alimenti e per salvaguardare le risorse naturali a partire dall'acqua. È questo il tema della quinta edizione, dal 5 al 9 ottobre a Palermo e Mazara del Vallo, di Blue Sea Land-Expo dei Distretti Agroalimentari del Mediterraneo, Africa e Medioriente.

Anche quest'anno una «prova tecnica» dell'importante kermesse si è tenuta nelle Tenute Burgio. Il presidente del Distretto produttivo della pesca e crescita blu, Giovanni Tumbiolo, ha illustrato agli ospiti l'edizione 2016 di Blue Sea Land. Nel corso della serata l'esperto di grani antichi siciliani Franco Vescera ha presentato delle forme di pane dedicate alla manifestazione.   L'edizione annuale di Blue Sea Land sarà un'importante «esercitazione contro gli sprechi alimentari», ha detto.

Blue Sea Land 2016 è infatti una manifestazione «food saving» grazie alla partnership fra Distretto della Pesca e Crescita Blu, Banco Alimentare e Rotary International e che coinvolgerà le scuole, le associazioni culturali, sportive e sociali, nonchè tutti i ristoratori del territorio al fine di avviare progetti destinati al recupero del cibo ed alla sua ridistribuzione. A Blue Sea Land 2016 è prevista la partecipazione di 50 delegazioni straniere, in prevalenza dell'Africa, Mediterraneo e Medioriente

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook