L'EMERGENZA

La provincia di Trapani affoga tra i rifiuti, sindaci in rivolta

di

TRAPANI. La provincia di Trapani affoga nella spazzatura. L' emergenza si è aggravata. La denuncia è di undici sindaci: Valderice, Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta, Castellammare del Golfo, Custonaci, Erice, Favignana, Marsala, Paceco e San Vito Lo Capo.

I primi cittadini oltre ad essere preoccupati per i problemi di natura igienico -sanitari che i rifiuti accatastati per la strada generano, temono il verificarsi di disordini dettati dall' esasperazione. In alcuni centri qualche cassonetto è stato dato alle fiamme.

Da qui, pertanto, l' ennesimo appello al presidente della Regione, al presidente del Consiglio dei ministri, al ministro dell' Interno e al prefetto Leopoldo Falco. I capi delle Amministrazioni chiedono "che vengano individuati siti alternativi dove poter conferire l' immondizia".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook