L'INIZIATIVA

Il verde cerca sponsor: a Marsala pubblicità in cambio del giardiniere

di

MARSALA. Il Comune cerca sponsor per tenere puliti il verde nelle rotatorie e nelle aiuole. In clima di tagli ai finanziamenti pubblici, non poteva che finire così. Il verde è tanto in città e i soldi per pagare giardinieri e nuove piante sono sempre meno.

Via libera, dunque, all'affidamento della manutenzione del verde pubblico ai privati per assicurarne una maggiore cura. La scelta è stata fatta dall'Amministrazione comunale di affidare a soggetti pubblici e privati le aree di verde che sono in città e che, spesso, non posso no essere curate dal Comune per carenza di personale, si avvia ad essere concretizzata. Il consiglio comunale ha infatti approvato il regolamento che era stato predisposto dall'ex assessore alle Politiche Agricole e al Verde pubblico, Antonino Barraco e che di fatto dà il via ad un "nuovo corso" alla gestione del verde a Marsala.

«La partecipazione attiva del cittadino alla cura della città - dice a proposito il sindaco Alberto Di Girolamo - è fondamentale. Per questo il coinvolgimento della comunità marsalese nella tutela del decoro urbano è un obiettivo dell' Amministrazione per rendere Marsala sempre più accogliente. Nel caso della tutela del verde pubblico, poi, si può rendere un servizio alla città e si beneficia di opportunità in termini di pubblicità per l' affidatario».

L'obiettivo prioritario è quello di favorire la tutela del verde pubblico anche con il coinvolgimento dei cittadini che, senza fini di lucro, vogliono partecipare alla cura e al decoro della città. Soggetti singoli o associati, come condomini, imprese, Associazioni, Enti, Scuole, Circoli, Organizzazioni di Volontariato e via di seguito, potranno presentare proposte sia per mantenere e conservare aree pubbliche già sistemate a verde dal Comune, nonché riqualificare nuove aree di proprietà comunale.

Di fatto l' amministrazione Di Girolamo e il Consiglio comunale hanno "sposato" la proposta avanzata alcuni mesi fa dal consigliere del Pd Calogero Ferreri. Questi, infatti, proprio alla luce della carenza di personale comunale addetto al verde pubblico, aveva avanzato la proposta al Sindaco e alla giunta di valutare l' opportunità di affidare a privati la manutenzione e la cura del verde cittadino, consentendo che su queste aree venisse installata la dicitura «area curata da...».

Una proposta che ora ha trovato la sua concretizzazione per una autentica svolta nella cura e manutenzione del verde cittadino.
Secondo il regolamento approvato dal Consiglio comunale l' affidamento avverrà a mezzo una apposita convenzione, con la quale i richiedenti si impegnano a prendersi cura di aiuole, giardini, fioriere, rotatorie ed aree a verde di pertinenza dei plessi scolastici. Il regolamento comunale disciplinerà i rapporti tra il Comune e gli affidatari sui diversi aspetti pratici e giuridici, nonché riguardo a quelli pubblicitari. Infatti è facoltà dei soggetti affidatari collocare, a propria cura e spese, un cartello con la dicitura «questo spazio verde è curato da...».

I luoghi individuati dall'Amministrazione comunale, così come il regolamento approvato dal Consiglio comunale, lo schema di convenzione e il modello di richiesta dell' affido sono pubblicati sul sito web istituzionale del Comune. La ditta, a seconda dell' area affidata, potrà collocare fino a due cartelloni pubblicitari.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X