EMERGENZA RIFIUTI

Alcamo, l'appello del sindaco: si riduca l' indifferenziato

di

TRAPANI. L' emergenza discariche ieri è tornata a farsi sentire ad Alcamo, dopo qualche giorno di apparente tregua. L' annuncio del ritorno alla normalità o comunque del superamento dell' emergenza, comunicato pochi giorni prima dalla nuova amministrazione comunale, si scontra con il ripresentarsi dei disservizi perché anche ieri, infatti, è slittato il turno di raccolta indifferenziata dei rifiuti nel territorio alcamese. Così come per la giornata di oggi la situazio ne rimane incerta.

"Permangono le criticità relative al conferimento dei rifiuti indifferenziati nella discarica Borranea di Trapani", ha spiegato mercoledì sera il sindaco Domenico Surdi, nel comunicare che ieri non sarebbe stato svolto il turno porta a porta della raccolta di rifiuti indifferenziati su tutto il territorio comunale.

Ieri Surdi ha atteso risposte circa la possibilità di tornare a conferire i rifiuti di Alcamo nella discarica trapanese. Ma ha anche detto: "Se vogliamo assicurare ai nostri figli di poter vivere in un ambiente salubre, dobbiamo necessariamente affrancarci dalla totale dipendenza dalle discariche: è un obiettivo a portata di mano, anzi un vero e proprio dovere nei confronti delle future generazioni".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook