LA DECISIONE

Accorpato a Palermo, perde l'autonomia il porto di Trapani

di
autonomia, porto, Trapani, Economia
Il porto di Trapani

TRAPANI. "Il porto di Trapani dopo 125 anni perderà la sua autonomia" E' l' amara constatazione del senatore di Forza Italia Antonio D' Alì dopo che la Commissione Lavori pubblici del Senato ha varato il parere favorevole al decreto del ministro alle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio sulle nuove Autorità portuali di sistema che prevede che il Porto di Trapani "sia costretto ad essere accorpato all' Autorità portuale di Palermo di cui subirà inevitabilmente l' egemonia", aggiunge il parlamentare trapanese.

Per quanto D' Alì sottolinei che "lo stesso parere contiene la condizione, comunque ottenuta, che il Governo sia obbligato a rispettare le prerogative delle Regioni a statuto speciale e quindi la Regione Siciliana potrebbe chiedere di esprimere l' intesa prima che il Governo vari il decreto definitivo e che in quella sede "difenda" l' autonomia del Porto di Trapani e quella del Porto di Messina", la sensazione è che l' esponente di Forza Italia veda il "classico" bicchiere "mezzo vuoto". Ribadisce, infatti, che "nello stesso pare re il relatore senatore Filippi ha parzialmente vanificato le richieste della senatrice Orrù (la rappresentante trapanese del Pd a Palazzo Madama, ndc) e mie di prevedere la partecipazione di un rappresentante della città di Trapani al tavolo dell' autorità di sistema a Palermo".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook