VINO

Marsala, si punta sulla qualità Grillo per superare la crisi

di

MARSALA. "Con 13 milioni di bottiglie, e 6.500 ettari coltivati, il Grillo è una realtà molto significativa della Doc Siciliasulla quale abbiamo focalizzato il nostro impegno, in Italia e all' estero". Ad affermarlo è Antonio Rallo, ultimo discendente di un' antica famiglia marsalese di imprenditori vinicoli e presidente del Consorzio Doc Sicilia, nonché neo presidente dell' Unione Italiana Vini.

"Gli esperti - prosegue Rallo - amano il Grillo per la diversità di interpretazioni di cui i produttori sono capaci, così come gli appassionati ne apprezzano la grande piacevolezza". Parole pronunciate dopo il seminario, con degustazioni, svoltosi a Mothia ad iniziativa del Consorzio Vini Sicilia Doc. "A giudicare dal successo del seminario e delle degustazioni - dice Antonio Rallo ci sembra proprio che il Grillo sia stato eletto vino dell' estate". Sulla più famosa delle isole dello Stagno ne (più di venti le aziende presenti) sono intervenuti anche Attilio Scienza, studioso di spicco della viticoltura internazionale, e Giacomo Ansaldi, enologo del Vivaio governativo Paulsen della Regione Sicilia.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X