MICROFINANZA

La tipica cipolla di Partanna conquista i mercati

di

PARTANNA. La cipolla di Partanna come nuovo business per piccole imprese agricole. Al via l'originale progetto che sarà presentato il prossimo 23 luglio nella città belicina. L'iniziativa, sostenuta con microfinanza rurale .

La «Cipudda partannisa», una varietà (molto conosciuta dalle vecchie generazioni), di cipolla del territorio diventata così rara e rinomata da essere di fatto tutta prevenduta di raccolto in raccolto. Infatti, negli anni, s' è di molto ridotta la produzione. Adesso gli imprenditori locali puntano sulla cipolla che ha caratteristiche organolettiche molto particolari e diverse dalla famosa cipolla di Tropea.

La "cipudda" partannese, si conserva per poco tempo, è delicata, poco resistente agli urti e quindi a trasporti che vanno oltre i 1000 chilometri. È dunque raro trovarla sul mercato tradizionale.

I buongustai che la conoscono e l'apprezzano, si impegnano a comprare l' intera produzione di questo tipo di cipolla rossa; un prodotto di nicchia - inserita fra le biodiversità di pregio da Slow Food - perchè cresce solo nei territori di Partanna, grazie al terreno sabbioso e la ricchezza d' acqua che lo caratterizza. Sempre a Partanna viene anche trasformata in crema oppure in confettura. Per la crema spalmabile, prodotto non dolce, la cipolla è cotta in padella con vino, uva passa, capperi e sale.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook