BENI CULTURALI

Mirabilia Urbis, il museo dimenticato di Mazara del Vallo

di

MAZARA DEL VALLO. Mirabilia Urbis. Ecco il museo meraviglia "nascosto" della città, di cui nessuno ne parla. Non sono molti i mazaresi a conoscerlo anche se si trovain pieno centro storico, nell' ex chiesa San Bartolomeo. E' ricco di opere e di resti archeologici. Il museo ospita, principalmente, i reperti rinvenuti nel sito archeologico diRoccazzo oltre a vari reperti sparsi rinvenuti nel territorio comunale.

Tra i reperti rinvenuti a Roccazzo, visibili in sei vetrine, numerosi sono quelli della cosiddetta tomba dello Sciamano: una collana, diversi re perti dell' industria litica, cilindretti diocra rossa, ciotole e contenitori vari. Quella di Roccazzo è una storia quasi dimenticata. Si trova nel territorio della frazione agricola di Borgata Costiera a circa sette chilometri dal centro urbano di Mazara. L' area di interesse archeologico è di rilevanti dimensioni, sviluppandosi per circa 20 ettari su di un sopralzo di roccia calcarea del tipo che localmente viene definito "Magaggiara".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook