SQUADRA MOBILE

Estorceva denaro a un pescivendolo: arrestato a Trapani

di

TRAPANI. Avrebbe estorto denaro al titolare di una pescheria, costretto a mettere mano al portafoglio ed elargire dai 20 ai 50 euro per "quieto vivere". Richieste di denaro abituali, dicono gli agenti della Squadra mobile della questura di Trapani che hanno tratto in arresto il protagonista della vicenda.

In manette è finito Alessio Gigante ora in carcere con l' accusa di estorsione, tentata estorsione e violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale a cui era sottoposto. Nel mirino dell' indagato era finito un commerciante di Erice Casa Santa. Secondo quanto accertato dagli investigatori, Alessio Gigante era solito recarsi nella pescheria fin dalle prime ore della mattina.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X