LAVORO

Alcamo, c'è l'accordo: restano i 16 lavoratori Eurospin

TRAPANI. È stato raggiunto l'accordo tra Eurospin Sicilia e Sviluppo 2 che consentirà di salvare tutti i posti di lavoro nel punto vendita di Alcamo. «Con l'accordo raggiunto che verrà ratificato mercoledì prossimo - dice Mimma Calabrò, segretario generale Fisascat Cisl Regionale Sicilia - si è riusciti a garantire tutti i 16 impiegati».

Il risultato conseguito è frutto di una trattativa iniziata il 29 febbraio scorso, quando è stato sottoscritto il protocollo di intesa presso l'Agenzia nazionale per l'amministrazione e destinazione dei beni sequestrati alla criminalità organizzata tra gli amministratori delle società per l'appunto in confisca, tra Eurospin Sicilia e le organizzazioni sindacali. L'accordo quadro ha gettato le basi per l'acquisizione da parte della Società dei punti di vendita dislocati nella provincia di Palermo e Trapani.

La società Sviluppo 2 che gestisce la filiale di Alcamo già a marchio Eurospin, dopo la confisca del bene alla mafia, è stata posta in liquidazione con il conseguente preavviso ai lavoratori del licenziamento il prossimo 12 luglio. Di fatto erano venute meno le condizioni di tutele previste dal protocollo di intesa che presupponevano il passaggio diretto in Eurospin.

«La comunicazione ricevuta quale preavviso di licenziamento - continua Mimma Calabrò - seppur atto dovuto da parte del liquidatore, non poche preoccupazioni ha ingenerato nei lavoratori che temevano che l'intesa raggiunta il 29 febbraio non sortisse gli effetti da tutti sperati. Da quel momento, la Fisascat, che rappresenta la totalità dei lavoratori del punto vendita di Alcamo, si è attivata».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X