GUP

Alcamo, assolto dall'accusa di tentato omicidio

di

ALCAMO. Al momento del fatto, accaduto in un appartamento della via delle Magnolie di Alcamo, non era capace di intendere e di volere.

Con questa formula il giudice per le udienze preliminari di Trapani, Lucia Fontana, ha assolto il vigile del fuoco Vincenzo Aprile dall' accusa di tentato omicidio aggravato nei confronti della moglie. Il processo si è celebrato con il rito abbreviato per fatti che risalgono a circa sette mesi. E' emerso che il vigile del fuoco aggredì la moglie con un coltello dopo che la donna era intervenuta a scongiurare un insano gesto che il marito stava per compiere su se stesso.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook