A CASTELVETRANO

Nuova tecnica di trasfusione: labrador salva rottweiler

di

CASTELVETRANO.«Cane salva cane» grazie ad una tecnica alternativa di trasfusione del sangue, che ha permesso ad un giovane esemplare di Rottweiler di cinque mesi di spuntarla da una gastroenterite che poteva essere mortale. «Mia», questo il nome del cane di proprietà di Melissa, una giovanissima di Castelvetrano, che disperata si era recata alla Clinica di San Vito di Mazara dove operano i veterinari Gianfranco Casale e Giovani Trinca .

«Il cane non era stato vaccinato -dicono i medici - e quando è arrivato aveva la sintomatologia della malattia, tipica dei paesi poveri, ma ancora presente sul nostro territorio. Dopo gli accertamenti di rito e dall' esame dell' emocromo si è visto che Mia aveva i globuli bianchi molto di meno rispetto alla norma, mentre l' esame delle feci non ha lasciato dubbi sulla presenza della parvovirosi. Purtroppo -a differenza di qualche anno, quando c' era un colosso farmaceutico che produceva l' immoglobulina ,che adesso non c' è più, abbiamo pensato ad un nostro protocollo di somministrazione.«Intanto bisognava fare presto e trovare un cane con il sangue compatibile con il rottweiler.

Negli archivi -dicono i medici-, abbiamo trovato una cane ,un labrador di proprietà di una signora castelvetranese, Mariolina Genna, "Geronimo" con il sangue compatibile a Mia, abbiamo convocato la signora e abbiamo trovato la sua disponibilità».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X