COMUNE

Castelvetrano, la tassa di soggiorno destinata all'aeroporto

di

CASTELVETRANO. L' Airgest batte cassa per l' accordo di comarketing con Ryanair e il comune deve fare i conti con la tassa di soggiorno per poter pagare il debito. Secondo i dati della Camera di Commercio aggiornati al 16 giugno del 2016,il comune di Castelvetrano deve dare tra, i residui del 2014 e 2015 e il dovuto del 2016, 343mila Euro circa. La somma totale prevista per questi anni a carico del comune è pari 585 mila Euro, come previsto nell' accordo firmato con tutti comuni del trapanese.

Castelvetrano, finora, ne ha vesati poco più di 242 mila Euro. La somma come più volte annunciato dall' Ammnistrazione Errante va coperta con gli introiti della tanto discussa tassa di soggiorno che ha sempre "diviso" gli albergatori di Selinunte e Triscina. I ritardi nei pagamenti alla Camera di Commercio secondo fonti comunali sono dovuti al ritardo dei versamenti da parte di alcuni abergatori. Infatti, nonostante i vari appelli, non tutti stanno versando la tassa relativa alle presenze turistiche. Balzello istituito nel2014 per finanziare l' accordo di co -marketing tra la compagnia aerea Ryanair e la Camera di Commercio di Trapani e finalizzato al rilancio del l' aeroporto di Birgi.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook